Vivaio letterario

Carissima Elsina. 36 anni di lettere Moravia-Morante

25 giugno prima colazione con Alessandra Grandelis

«La gente ha altro da pensare che all’amore». Con queste parole lapidarie, in una lettera del 1947, Albero Moravia confessa a Elsa Morante i propri dubbi riguardo a un’inchiesta sull’amore da svolgere per il settimanale L’Europeo. Eppure, in tutte le epoche e le circostanze storiche, non viene meno l’interesse per il sentimento che Moravia interpreta come «un enorme falò, una specie di malattia, una straordinaria dilatazione dell’io»: perché l’amore, semplicemente, «non ha cambiamenti».

Forse per lo stesso motivo le coppie di artisti e di intellettuali hanno sempre esercitato un grande fascino, tanto più se accompagnate dai loro epistolari d’amore. Nella corrispondenza che Moravia indirizza a Morante tra il 1947 e gli anni Ottanta si confrontano un uomo e una donna, e insieme due grandi scrittori del Novecento. Il valore delle lettere sta allora nella testimonianza intima di un legame in cui la vita non può mai essere del tutto separata dall’arte, tanto che l’amore, nulla di più privato e al contempo di più letterario, si proietta in una dimensione altra, universale. Alessandra Grandelis

Alessandra Grandelis è nata a Belluno. Svolge la propria attività di ricerca sulla letteratura italiana contemporanea all’Università di Padova, dove vive. Da tempo si occupa dell’opera di Alberto Moravia: oltre alle ultime edizioni dei romanzi Gli indifferenti e La noia, per Bompiani ha curato i volumi che raccolgono le lettere del giovane scrittore, tutta la corrispondenza a Elsa Morante, gli scritti d’arte, le poesie e gli articoli americani. Per lo stesso editore nel 2021 è uscito Il telescopio della letteratura: la storia di come scrittori e poeti hanno rappresentato l’avventura umana al di fuori della Terra. I telescopi di romanzieri e poeti, puntati sui viaggi nello spazio e sull’allunaggio, si rivelano efficaci strumenti con i quali osservare le innovazioni tecnologiche e la società italiana dal dopoguerra a oggi.

Programma

sabato ore 9.30 prima colazione. Caffè, tè, tutte le cose buone che servono a cominciare bene la giornata: biscotti con farine bio cotti in forno a legna, yogurt e formaggi locali, marmellate con la frutta del giardino, e quello che il risveglio e la stagione ispirano. Poi con Alessandra Grandelis, in punta di piedi, si sfogliano le lettere, le pene e gli amori di due dei più grandi scrittori del Novecento; ore 12.30 pranzo leggero, saluti e brindisi.


Info e iscrizioni

laserra@rossodolomiti.it
cellulare: +39 348 3045055

Posti disponibili: 14
Costo: 40 euro, inclusi cibo, bevande e l’incontro esclusivo con l’autore
Dove: la Serra, via Frontin 94a, Borgo Valbelluna (Belluno)
Come arrivare:
in treno (viaggio meditativo), stazione di Sedico-Bribano o Belluno
in auto, autostrada da Mestre a Belluno

Did you like this? Share it!

0 comments on “Carissima Elsina. 36 anni di lettere Moravia-Morante

Comments are closed.